Il Classico “bilancio” di fine anno

30 Dicembre 2021

Si chiude l’anno, è tempo di bilanci. Potevamo esimerci da questo cliché? Non scherziamo. 

Già, niente di nuovo, i bilanci stanno a capodanno come “a te e famiglia” sta al Natale. Sai che arriveranno, non ti aspetti una formula più “creativa” di annunciarli, ti limiti ad assorbire il colpo, magari con aria interessata e/o stupita. 

 

Di “cose” questo 2021 ne ha portate parecchie. La definizione generica è voluta, perché molto di ciò che abbiamo vissuto è nuovo e il modo per definirlo correttamente lo si troverà, sì, ma in futuro.

La prima “cosa” che ha conquistato il nostro cuore è NaPa. Un progetto di quartiere che abbiamo sposato sin dalla creazione e che abbiamo portato avanti in un 2021 da guerra fredda. Ma la trincea ha pagato e NaPa continua a crescere e a renderci orgogliosi: una festa splendida e riuscitissima a inizio autunno e il premio di “miglior quartiere gastronomico emergente d’Italia” per il Gambero Rosso di dicembre. Il prossimo anno ci aspettano nuove sfide, ma NaPa è forte e le affronteremo con piacere!

La seconda novità del nostro 2021 è dietro queste righe, tutto intorno, è il nuovo sito di Aromi. Una casa che ci permette di presentarci per ciò che siamo oggi e che – va detto – molto spesso all’esterno non viene percepito. Aromi è ufficio Stampa food? Sì, ma non solo, anzi, c’è moltissimo altro da scoprire e finalmente avete un luogo in cui farlo. No more excuses. No more “creativi”, please.

Nel 2021 abbiamo viaggiato. Sì, viaggiato, per quanto possibile. Abbiamo rafforzato alcune delle aree in cui Aromi opera da diverso tempo (tra le quali anche Lombardia, Toscana, Lazio, Veneto). E abbiamo fatto il nostro ingresso in due regioni che amiamo molto: il Friuli Venezia Giulia e la Sicilia. Nord-Est e Sud-Ovest d’Italia, due poli opposti, due territori che fanno dell’enogastronomia un punto di forza indiscutibile. In ognuna di queste aree, così come nelle regioni più “storiche” di Aromi, abbiamo aperto nuovi progetti, visto nascere nuovi format, accompagnato clienti verso evoluzioni e trasformazioni positive del proprio business.

Ogni “bilancio” di fine anno non è tale senza un lungo elenco di risultati. Un po’ autoreferenziale, non trovate? Abbiamo deciso di ricordare solamente due risultati, nostri ma soprattutto dei nostri clienti: la prima Stella Michelin di Somu, ristorante in Sardegna che abbiamo accompagnato negli ultimi 3 anni, tra mille ostacoli; il premio al Miglior Servizio di Sala Michelin ricevuto da Matteo Zappile e dal Ristorante Il Pagliaccio, con cui collaboriamo ormai da 9 anni. E poi? Beh il resto ve lo abbiamo raccontato in tutti questi mesi sul nostro Feed, andate a cercarlo!

Infine, il 2021 dei nostri Brand: Bonverre e Herb&Sea. Vi raccontiamo raramente di loro, ma “a fari spenti” continuano la loro crescita con grande soddisfazione. Bonverre ha presentato quest’anno ben 6 nuovi prodotti – o meglio, Storie, come amiamo chiamarle – che abbiamo lanciato con eventi virtuali e reali dedicati alla stampa, al pubblico e ai retailer. Da Viviana Varese a Diego Rossi, da Nicola Fanetti a Copenhagen, fino a Giacomo Sacchetto in Lessinia (Verona). Su Bonverre.it le potete scoprire tutte…Abbiamo raggiunto e superato i 100 store in tutta Italia (e non solo) e ricevuto richieste dai più importanti Department Store in Europa per il 2022.

Herb&Sea nel frattempo ha conquistato una delle più importanti rassegne del mondo bio e naturale: Sana, 2021 a Bologna. Un successo di pubblico enorme, che ci auguravamo ma che ha superato ogni aspettativa. A Sana abbiamo presentato in anteprima nuove linee di prodotti per il benessere del corpo, tutti basati di piante endemiche del Mediterraneo, che fanno parte della nostra cultura da millenni: Lentisco, Cisto, Elicriso, Poseidonia…. 

 

Prendiamo fiato, un bel respiro. E’ stato un anno vissuto in modo frenetico, con punte di grande ottimismo e momenti di difficoltà generale del settore in cui operiamo. Un respiro ci vuole, così come occorrono dei buoni propositi per il 2022. Volete sapere quali sono i nostri? (domanda retorica).

 

  1. DRINK MORE WINE

Se il titolo può catturare la vostra attenzione, siamo certi che il progetto SOLCHI che stiamo lanciando insieme a due aziende partner (chi li chiama competitor, sbaglia). No spoiler, vi racconteremo tutto a tempo debito… ma vi basti sapere che cercheremo di “bere” (leggi: comunicare) più Vino nel 2022.

  1. TAKE FLIGHT

Non abbiamo contato i treni del 2021, ma sono stati moltissimi. Nel 2022 puntiamo a prendere il volo, verso nuove aree che è consigliabile raggiungere per via aerea. Anche in questo caso, sarete i primi a conoscere le novità quando sarà il momento.

  1. GOOD SHAPE

Rimanere in forma (fisica) è stato il mantra del 2020 e della prima parte del 2021, poi, diciamolo, le tavole hanno avuto un po’ il sopravvento. Nel 2022 la Forma va mantenuta a livello mentale e per farlo occorre essere sempre aggiornati, sul pezzo, continuare a formarsi, incuriosirsi, leggere e analizzare. Dopo tutto, qui basta distrarsi un attimo e spunta Meta, cambia l’algoritmo, si evolve il target… e rifanno Matrix.

  1. PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE

Tempi duri per una frase come questa. Ma nel nostro settore rimane “LA” frase più importante per chi si appresta a iniziare un nuovo business, lanciare un nuovo format, mettere in atto una idea chiusa nel cassetto da tempo. Prevenire significa affidarsi a consulenti di marketing prima di sbagliare, perché se lo si fa per correggere gli errori già commessi, si spenderanno sicuramente più energie, più tempo e più risorse economiche. Un consiglio per il 2022? Prevenite, affidatevi e fatevi consigliare. Prima. Non dopo.

 

CONTACT

Scopri tutto quello che possiamo fare insieme
Aromi. A marketing agency with a collaborative approach