Il Desco, 40 anni di storia e di innovazione continua

31 Gennaio 2022

“Mi è stato comunicato a mezzanotte del 13 dicembre 1985, mi ha chiamato Santini (che al tempo non conoscevo) e mi ha fatto i complimenti per la stella. Ho dovuto informarmi di cosa significasse la Stella Michelin e di cosa comportasse…”

(Elia Rizzo – citazione del video istituzionale realizzato per Il Desco, 2017)

L’anno appena concluso ha significato molto per il tempio dell’alta ristorazione veronese: il ristorante Il Desco ha superato il traguardo dei primi 40 anni di storia. Aperto nel dicembre del 1981 da Elia Rizzo e oggi guidato dal figlio Matteo, il ristorante del centro storico di Verona è tra i pochissimi a poter vantare una storia così lunga.

Ma c’è di più. Da quella notte di dicembre del 1985 la Stella ha lasciato il Desco per soli due anni, sempre negli anni ’80. Ciò significa che da oltre 35 anni continua a brillare nelle sale del palazzo rinascimentale che da sempre ospita il ristorante.

Il Desco è il ristorante delle prime volte.

Qui per la prima volta venne realizzato il Risotto Zucca e Amarone, divenuto il nuovo classico della cucina veronese, elogiato da grandi chef come Giancarlo Perbellini (che in gioventù si è formato proprio al Desco, come braccio destro di Rizzo) e “imitato” ormai da quasi tutti i ristoranti e le osterie locali.

Qui per la prima volta si è cercato di avvicinare il target dei giovani all’alta ristorazione, con settimane dedicate agli under30 già nel corso degli anno ’90, mantenute con caparbietà fino a oggi e sempre oggetto di grande risposta da parte di chi normalmente non si avvicinerebbe al ristorante stellato.

Qui sono passati personaggi illustri di ogni decennio, prima della “Prima” all’Arena di Verona. Già, perché durante la stagione lirica il Desco accoglie i propri ospiti dalle ore 18.00, creando un percorso “pre-opera”, una Overture che consente di godere appieno dei piaceri del palato e poi di quelli artistici. Dopotutto, l’Arena è a pochi passi…

Qui è dove generazioni di veronesi hanno avuto la loro “prima volta” in un ristorante stellato. E sarà forse proprio per questo che dal menu non escono mai i grandi classici, come gli Scampi Fritti dal 1985 (la ricetta è ancora la stessa, la piacevolezza pure) o il risotto che qui è sempre protagonista e cambia quasi ogni settimana. Dopo tutto, chi non vuole rivivere il piacere e l’emozione di una prima volta? Non solo il critico di Ratatouille, ma praticamente ogni essere umano.

Qui è dove si è pensato – in una notte insonne durante il primo lockdown del 2020 – che dalla porta rossa sul retro di un ristorante stellato potesse nascere un nuovo format di Street Food asiatico/veronese chiamato ESKO, premiato da pubblico e stampa e oggi nuovamente in rampa di lancio.

Lo confessiamo, la nostra collaborazione con il Ristorante Il Desco è ogni giorno una sfida.

Perché come si fa a migliorare un luogo con questa forza e questa storia? La soluzione l’abbiamo trovata ascoltando Elia e Matteo Rizzo, grazie al continuo confronto. E’ proprio così che sono nate idee di marketing come Under30, come Overture Gourmet e come gli eventi a 4 mani con chef del territorio per “sollevare” la cucina in città, e l’elenco potrebbe continuare.

Così è nato “Generations”, un Libro e un progetto editoriale curato e sviluppato da Aromi con Il Desco, che è poi divenuto menu, video storytelling, evento stampa.

Così sono nati format come ESKO, frutto di confronto notturno tra Aromi e Matteo Rizzo, e nuove idee di business che molto presto vi racconteremo… perché 40 anni, in fondo, non solo soltanto la prima metà della vita?

La Storia Continua…

CONTACT

Scopri tutto quello che possiamo fare insieme
Aromi. A marketing agency with a collaborative approach