SOMU: LA PRIMA STELLA NON SI SCORDA MAI

13 Dicembre 2021

Aromi x Somu e Salvatore Camedda

Martedì 23 Novembre, una data che Salvatore Camedda e il suo team non dimenticheranno mai. E nemmeno noi di Aromi.

In Franciacorta viene presentata la Guida Michelin 2022 e Somu viene premiato con la prima stella Michelin. La sera precedente la diretta, abbiamo incontrato Salvatore Camedda a Milano, condividendo con lui le emozioni di un traguardo tanto atteso e di un percorso fatto insieme, fianco a fianco, negli ultimi 3 anni.

E iniziano i ricordi…

Aromi e Somu si incontrano nel 2018, quando Salvatore ha appena portato il suo ristorante da un piccolo paese dell’oristanese, San Vero Milis, al centro della città di Oristano. L’obiettivo è rendere omaggio al territorio, proponendo una cucina inedita ma rispettosa delle eccellenze gastronomiche sarde.

Il primo anno ad Oristano è difficile, la città non sembra trovare empatia con il ristorante, ma il progetto desta comunque le attenzioni degli addetti al settore – grazie anche all’attività di comunicazione e ufficio stampa – e iniziano ad arrivare i primi articoli sul percorso di Somu, positivi e incoraggianti. Ma non basta.

Salvatore e il suo team hanno un obiettivo ben preciso, portare una nuova stella in Sardegna, ma al tempo stesso conquistare il pubblico locale, non per essere il ristorante quotidiano (non può esserlo), ma quello della porta accanto sì. Con ospitalità e accoglienza al primo posto, sempre.

Insieme a Salvatore ci accorgiamo che non può essere Oristano il punto di arrivo del viaggio e che occorre un nuovo impulso emozionale per continuare a crescere. L’occasione arriva e Somu si sposta a Baja Sardinia, “in una parte meno nota della Costa Smeralda, più selvaggia e meno turistica”, così la descrive Salvatore.

Siamo a gennaio 2020, l’apertura è prevista per marzo… inevitabilmente slitterà. Giugno è il mese del debutto di una stagione per forza di cose “breve”. Ma comunque fondamentale per capire che la direzione è giusta.
La comunicazione si adegua al nuovo contesto, ne estrapola i punti di forza e li presenta a un target questa volta molto ampio: da un lato i turisti che frequentano la location nei mesi estivi, dall’altro i sardi e i locali, perché il ristorante Somu ha l’ambizione di rimanere aperto tutto l’anno.

La stagione 2021 è quella della consacrazione: “una stagione bellissima, in cui tutti abbiamo lavorato per un unico obiettivo. Noi in cucina, lo staff in sala, la comunicazione, fino al giardiniere. Tutti con il sorriso, consapevoli che l’obiettivo era di fronte a noi”.

La squadra si allarga e arrivano Giacomo Serreli in sala e Antonio Gallarato in cucina, due tasselli fondamentali per la crescita di tutto il servizio.

Aromi lavora con Somu per portare sull’isola giornalisti e opinion leader da Milano e Roma.

Il responso è unanime: Somu è in grande crescita, può ambire alla stella…

La stagione prosegue alla grande, con risultati importanti in termini di coperti (focus sempre presente in tutti i progetti che abbiamo il piacere di seguire) e di stampa e guide del settore.

E arriviamo a novembre, a una telefonata di un numero sconosciuto sul telefono dello Chef “ho risposto, era la Michelin. Appena ho riattaccato ho chiamato subito mia moglie, è stato un momento di grande adrenalina. Ce l’avevamo fatta, insieme”.

CONTACT

Scopri tutto quello che possiamo fare insieme
Aromi. A marketing agency with a collaborative approach