50 Top Pizza 2022: 7 al top sono dei “nostri”

27 Luglio 2022

Napoli, capitale mondiale assoluta della pizza, è stata ieri sera teatro dell’annuale cerimonia di premiazione che celebra le migliori pizzerie d’Italia: 50 Top Pizza. Un appuntamento che riunisce i migliori indirizzi del lievitato più celebre e gli artigiani, i Maestri pizzaioli, che da sempre si impegnano per dare lustro ad un prodotto apparentemente semplice, ma in realtà molto elaborato.

E le belle notizie non tardano ad arrivare: tra le migliori pizzerie in Italia secondo 50 Top Pizza, 7 sono dei “nostri”.

Progetti che seguiamo con passione perché condividiamo le loro visioni contemporanee e talvolta estrose di business. Progetti che seguiamo perché meritano di essere comunicati al grande pubblico, sempre più appassionato e curioso a scoprire la vera e autentica arte della pizzeria artigianale italiana.

Quarto posto confermato per I Tigli, indirizzo di San Bonifacio (alle porte di Verona) che da sempre si distingue per la contemporanea concezione che Simone Padoan ha della pizza: qualità degli impasti lievitati, originalità delle farciture – per una pizza che sa di alta cucina. Quest’anno il locale viene insignito di uno speciale ed esclusivo premio, dedicato solamente a tre grandi Maestri che si sono distinti per il loro lavoro nel settore: I Tigli di Simone Padoan è Benemerito della pizza 2022.

Al 20° posto Antonio Pappalardo con la sua Cascina Dei Sapori.

Al 24° troviamo invece Denis Lovatel, con la sua pizza di montagna protagonista anche di una recente apertura milanese: un impasto croccante e toppings provenienti dalle vette delle Dolomiti, territorio di nascita del pizza chef, insieme ad un’importante attenzione alla sostenibilità (che hanno valso a Denis, già nel 2021, il marchio di “Forno Verde”) sono i fattori che hanno valso anche lo speciale riconoscimento di Performance dell’anno 2022.

Il viaggio nelle migliori pizzerie italiane prosegue ad est, in Veneto, a casa di Lello Ravagnan a Mestre. La sua Grigoris è al 41° posto in classifica.

E poi c’è la Pizzeria con Orto Gigi Pipa – il locale di Alberto Morello – che guadagna ulteriori due posizioni rispetto allo scorso anno, attestandosi al 43° posto tra le 50 Top Pizzerie d’Italia. Quest’anno per Alberto anche l’ambito riconoscimento del “Forno Verde” per la sua attenzione #green che dimostra ogni giorno nella cura dell’orto di erbe e verdure, ingredienti che ritroviamo sui suoi impasti fatti a regola d’arte.

Con una scalata di ben 13 posizioni, oggi al 50° posto assoluto c’è Guglielmo ed Enrico Vuolo – i maestri pizzaioli napoletani per eccellenza che nella loro filiale di Verona combinano gusto, tradizione e attenzione alla biodiversità alimentare.

Sei passi in avanti anche per Bottega Dani: la pizza contemporanea toscana di Gabriele Dani conquista il 78° posto.

 

Evviva i maestri pizzaioli! Evviva la pizza di qualità! 

CONTACT

Scopri tutto quello che possiamo fare insieme
Aromi. A marketing agency with a collaborative approach